Il Museo della Nebbia

SAN SECONDO, LA NEBBIA ENTRA NELLA ROCCA - Comunicato Stampa

 

Tra colori, rumori e sapori, un’intrigante installazione multisensoriale allestita nelle scuderie della rocca dei Rossi ci guiderà alla scoperta del “lato buono” della nebbia.

 

“Speriamo che ci sia la nebbia.” - Lo slogan del November Porc, il quadrilatero del gusto che durante il mese di novembre celebra le mille virtù gastronomiche del maiale, non è una battuta.

La nebbia è un fenomeno meteorologico globale, ma “nessun altro luogo – come  conferma Massimo Spigaroli, chef stellato e promotore della manifestazione - può vantare un legame così stretto tra nebbia e cibo”.

Nella Bassa Parmense, in effetti, la nebbia rappresenta l’ingrediente segreto e fondamentale di alcune eccellenze enogastronomiche apprezzate in tutto il mondo: primo fra tutti il culatello di Zibello, al quale l’umidità gelida della nebbia, durante la stagionatura, conferisce il sapore che lo rende inimitabile.

E’ questo il lato buono della nebbia che Carlo Mantovani, vulcanico giorn-artista e apprezzato foodblogger della bassa modenese, ci invita a riscoprire con la sua installazione multisensoriale intitolata, appunto, Il Museo della Nebbia

“Se la nebbia è vista come un problema, spiega l’autore - è soltanto perché la affrontiamo nel modo sbagliato. Basta lasciare l’auto in garage attraversarla a piedi, senza fretta, per scoprire che la nebbia, invece, è una risorsa: e con i suoi colori poetici, i suoi rumori ovattati, ci offre suggestioni emotive indimenticabili.”

L’installazione, allestita all’interno delle scuderie della Rocca dei Rossi di San Secondo Parmense, sarà visitabile gratuitamente per tutto il Mese di Novembre, in concomitanza col November Porc.

 

 

Pieveottoville nebbiaPresentazione del Museo

... la nebbia che avvolge ogni cosa e nasconde alla vista dei molti le bellezze del territorio della Bassa, conservandole o donando ad esse un mistero e un valore più elevato, da scorpire.

Lo stesso Giovannino Guareschi nell'introduzione di uno dei suo libri scrive:

 “Ecco il paese, ecco il piccolo mondo di un mondo piccolo piantato in qualche parte dell’Italia del Nord. 
Là in quella fetta di terra grassa e piatta che sta tra il fiume e il monte, fra il Po e l’Appennino. 
Nebbia densa e gelata l’opprime d’inverno, d’estate un sole spietato picchia martellate furibonde sui cervelli della gente e qui tutto si esaspera. 
Qui le passioni politiche esplodono violente e la lotta è dura ma gli uomini rimangono sempre uomini e qui accadono cose che non possono accadere da nessun’altra parte”.La Nebbia che si adagia sui prodotti del nostro territorio: Culatello, Fortana del Taro, salumi, Vini, Grappe, Parmigiano Reggiano...e li rendi unici e speciali.

La Nebbia che accompagna la vita quitidiana dei Paesi, dei campanili, segli animali che punteggiano i campi e vivono lungo il Grande Fiume Po.

La Nebbia che è fonte di ispirazione per gli artisti: film, quadri, poesie, libri, musica, fotografie...

A tutto questo e a tanto ancora è dedicato il Museo della Nebbia che aprirà a San Secondo Parmense, presso la splendida cornice delle Ex Scuderie, a fianco della Rocca de' Rossi.

Un Museo sensoriale dove si potrà "sentire" la nebbia e viverne l'esperienza completa. Un percorso che accompagnerà i visitatori nel Mondo della Bassa e nei suoi tesori protetti.

 

Si ringraziano per le foto i fotografi che ci concederanno l'uso durante il periodo del Museo.

L'immagine che trovate su questa pagina è di Paolo Panni.

Si ringraziano i fotografi paolo Panni e Angelo Bolsi che forniranno le fotografie per le installazioni del Museo.

 

LE VISITE AL MUSEO SI POTRANNO EFFETTUARE NEI WEEK END DEL NOVEMBER PORC CON I SEGUENTI ORARI:

- venerdì' dalle 15.00 alle 19.00

- sabato al mattino dalle 10.00 alle 13.00 e al pomeriggio dalle 15.00 alle 19.00

- domenica al mattino dalle 10.00 alle 13.00 e al pomeriggio dalle 15.00 alle 19.00

 

IL MUSEO è GRATUITO.

logo comune san secondo

Per poter organizzare al meglio la visita si consiglia di contattare la mail segreteria@novemberporc.it.

La visita è libera, ma verranno organizzati itinerari guidati in certi orari, con il supporto di alcune guide che illustreranno i contenuti del Museo.


Realizzato con il Patrocinio del Comune di San Secondo Parmense

 

Glossario

  • Culatello

    Il culatello viene comunemente identificato come un salume insaccato in un involucro naturale, che solitamente è la vescica del maiale. Grazie anche al prestigioso riconoscimento Europeo di Denominazione d’Origine Protetta – DOP (ottenuto con regolamento CE n°1263/96). Un prodotto di salumeria costituito dalla parte anatomica del fascio di muscoli crurali posteriori ed interni della coscia del suino, opportunamente mondati in superficie e rifilati fino ad ottenere la classica forma a “pera”.

  • Parmigiano Reggiano

    In una campagna fertile che va dall’Appennino al Po, in allevamenti e caseifici in cui si conserva la passione per le cose fatte con cura, in magazzini di stagionatura in cui lentamente matura.Durante la stagionatura, il Parmigiano Reggiano acquista la sua tipica struttura granulosa, la frattura a scaglia, diventa friabile e solubile. Buonissimo, facilmente digeribile, estremamente ricco dal punto di vista nutrizionale, il Parmigiano Reggiano non perde occasione per eccellere.