Comunicazione November Porc 2018

COMUNICAZIONE NOVEMBER PORC 2018


Comunicato Stampa Ufficiale

Da Sissa a Polesine Parmense, poi da Zibello a Roccabianca, il maggior evento mondiale che “celebra” il maiale – A San Secondo Parmense CASA NEBBIA – A Busseto “Festival Guareschi” - Nei ristoranti della Strada del CulatelloA tavola con November Porc” – 2017: oltre 220mila visitatori

NOVEMBER PORC … speriamo ci sia la nebbia!, per il 2017 ha attirato, nelle quattro località della Bassa parmense, oltre 220mila persone.

L’edizione 2018 presenta alcune novità: si tiene sempre nelle quattro cittadine, con una “tappa” per ognuno dei fine settimana di novembre, ovvero, si inizia a Sissa (1-4 novembre), poi si prosegue a Polesine Parmense (9-11 nov.), per spostarsi a Zibello (16-18) e concludersi a Roccabianca (23-25 novembre).

Da sottolineare che quest’anno ci sono due iniziative collegate: a San Secondo Parmense, da domenica 28 ottobre al 9 dicembre, la città della Spalla cotta “aggiunge” alla kermesse, CASA NEBBIA, e Busseto (10 novembre-9 dicembre) propone “Busseto Festival Guareschi”

 

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA UFFICIALE

 

Sissa-aspetta   Sissa-aspetta  Attrezzato

 

Glossario

  • Culatello

    Il culatello viene comunemente identificato come un salume insaccato in un involucro naturale, che solitamente è la vescica del maiale. Grazie anche al prestigioso riconoscimento Europeo di Denominazione d’Origine Protetta – DOP (ottenuto con regolamento CE n°1263/96). Un prodotto di salumeria costituito dalla parte anatomica del fascio di muscoli crurali posteriori ed interni della coscia del suino, opportunamente mondati in superficie e rifilati fino ad ottenere la classica forma a “pera”.

  • Spalla cotta

    La spalla cotta di San Secondo è un prelibato salume tradizionale di Parma che viene prodotto in un’area ristretta della pianura parmense, di cui San Secondo è l’epicentro.La spalla cotta è ricavata dalla spalla anteriore del suino, la scapola, che dopo essere stata disossata, viene fatta riposare cruda negli aromi per 15 giorni. Trascorso questo periodo, viene legata a mano in modo da conferire al salume l’aspetto di una grossa sfera, quindi viene fatta stagionare per 25/30 giorni.