Digital Porc

sfondo digital porc

DIGITAL PORC

November Porc è anche digitale. Scoprilo sul web, sui social e sulla nuova app per iphone e android!

Da quando è nato il sito, maggio 2008, November Porc è diventato sempre più digitale.Ha riscosso sempre più successo, sul web come sui social ed è stata creata persino un app! Il sito ufficiale ha raggiunto numeri record: è stato visitato da 17.500 persone!

Durante le passate edizioni il sito ha raggiunto le 70mila pagine visualizzate. 

Un autentico record, nei 5 anni di vita del sito (creato a maggio 2008), che denota un crescente interesse per la manifestazione, che per prima ha coniugato i prodotti locali "poveri” con una loro maxi-realizzazione da far degustare gratuitamente nelle quattro domeniche in cui si tiene (una per città).

 

 app google playapp store

Scarica ora la comodissima app! Puoi trovare tutte le informazioni utili sul November Porc. Oltre alle mappa puoi cercare tutti gli hotel o i b&b dove dormire oppure tutti i buonissimi ristoranti della zona. L'app è sempre aggiornata con tutte le news sulla manifestazione! 

SCATTA LA FOTO E URLA A TUTTI:

"IO CI SONO AL NOVEMBER PORC!"

DIVENTA PROTAGONISTA E PUBBLICA LA FOTO SUL SITO!

E' semplicissimo:
- scarica l'APP per iOs (iPhone, Ipad) e Android;
- scatta la foto e approva l'anteprima;
- inserisci un nickname e un messaggio;
- invialo al sito di November Porc.

I social di November Porc


Facebook - gruppo November Porc ufficiale

Facebook - profilo ufficiale Strada del Culatello

Facebook - pagina fan

Facebook - gruppo Polesine

 

Glossario

  • Culatello

    Il culatello viene comunemente identificato come un salume insaccato in un involucro naturale, che solitamente è la vescica del maiale. Grazie anche al prestigioso riconoscimento Europeo di Denominazione d’Origine Protetta – DOP (ottenuto con regolamento CE n°1263/96). Un prodotto di salumeria costituito dalla parte anatomica del fascio di muscoli crurali posteriori ed interni della coscia del suino, opportunamente mondati in superficie e rifilati fino ad ottenere la classica forma a “pera”.