Pacchetti turistici

Verdi nell’aria… Parma nel piatto: festa di musica e gusto!

 

verdi

Due giorni di musica e buona tavola con Giuseppe Verdi e il “November Porc”. Vivi l’atmosfera verdiana gustando un concerto e una cena all’interno di un vero covo verdiano!

 

Un solo weekend per assaggiare il meglio di Parma: le arie immortali di Giuseppe Verdi nella tipica cornice del Covo Verdiano, i “gioielli” della tradizione enogastronomica locale nello scenario affascinante della Bassa. “Verdi nell'aria...Parma nel piatto” il pacchetto turistico promosso da Parma Incoming offre nei fine settimana di novembre un'esperienza indimenticabile all'insegna del connubio tra musica e gusto, tra arte e palato.

Arrivando il sabato a Parma, si potrà visitare la città ed i suoi borghi. Verso sera l’appuntamento per gli ospiti è nel covo verdiano per eccellenza dove verranno accolti da un soprano, un tenore e un pianista per uno speciale concerto imperniato sulle più belle e famose arie del Cigno di Busseto. Si potrà poi lasciarsi ammagliare dal fascino di Parma sotto le stelle e continuare a vivere la città anche di notte, per poi pernottare nell’hotel prescelto cullati dalla tipica ospitalità parmigiana.

La domenica sarà consacrata alla buona tavola: l’appuntamento è per il pranzo in un borgo della Bassa Parmense in cui, dalla mattina alla sera, si svolge il November Porc, la famosa kermesse dedicata agli “ori” di Parma. Dal Culatello alla Spalla Cruda di Palasone, dal Prete allo Strolghino, dalla Cicciolata al Lambrusco e alla Fortana, i prodotti tipici locali sono i protagonisti di una grande festa in cui trovare centinaia di stand enogastronomici, bancarelle e “assaggini”, ma anche musica dal vivo, artisti di strada, animazioni per grandi e piccoli e dimostrazioni sulla lavorazione del maiale o del Parmigiano Reggiano.

Un'occasione da non perdere per vivere Parma da protagonisti! 

Completa il tour visitando anche i luoghi verdiani con il nuovo percorso multimediale a Casa Natale di G. Verdi, il Teatro Verdi, Casa Barezzi, Museo Nazionale G. Verdi, Museo Renata Tebaldi e Villa Verdi. E perché no? Pernotta in un hotel della Bassa Parmense per vivere a pieno l’atmosfera locale!

Quota a persona per gruppo di min. 25 persone:

a partire da Euro 116,00 in camera doppia in hotel 3 stelle di Parma

 

La quota comprende:

- 1 notte in hotel con prima colazione;

- concerto 1 pianista + 1 soprano + 1 tenore con le arie più famose del Maestro G. Verdi (40 min. circa);

- brindisi e cena (4 portate) all’interno del ristorante bevande incluse;

- materiale informativo

 

La quota non comprende: trasferimenti, eventuale tassa di soggiorno, mance e quanto non espressamente incluso alla voce “la quota comprende”.

 

Per gruppi – validità: weekend di novembre 2016

 

SCARICA IL PDF IN ITALIANO

DOWNLOAD THE PDF FILE IN ENGLISH

 

Glossario

  • Culatello

    Il culatello viene comunemente identificato come un salume insaccato in un involucro naturale, che solitamente è la vescica del maiale. Grazie anche al prestigioso riconoscimento Europeo di Denominazione d’Origine Protetta – DOP (ottenuto con regolamento CE n°1263/96). Un prodotto di salumeria costituito dalla parte anatomica del fascio di muscoli crurali posteriori ed interni della coscia del suino, opportunamente mondati in superficie e rifilati fino ad ottenere la classica forma a “pera”.

  • Spalla cruda

    Un prodotto dell’eccellenza gastronomica, da sempre cultura dei norcini della “bassa parmense” e della zona di “Palasone” in particolare, dove trae le sue origini. Salume tradizionale prodotto nei mesi freddi dell'anno con la parte del muscolo dell'arto anteriore del suino (spalla e coppa), con osso o disossata, conciata, insaccata in vescica, stagionata per 12-20 mesi. Ha una classica forma a pera e può pesare dai 3 agli 8 chili. Il prodotto dev'essere servito affettato finemente.

  • Strolghino

    É un piccolo salame tipico della Bassa Parmense, è prodotto con la carne ottenuta dalla lavorazione del Culatello. La scelta accurata delle carni e degli ingredienti è una fase essenziale per la buona riuscita del salame. E dopo la macinatura, l’impasto viene insaccato in un budello estremamente sottile che ne accelera l’asciugatura e lo porta a maturazione in poco tempo.Delicato e leggero nel gusto, va mangiato ancora morbido.

  • Parmigiano Reggiano

    In una campagna fertile che va dall’Appennino al Po, in allevamenti e caseifici in cui si conserva la passione per le cose fatte con cura, in magazzini di stagionatura in cui lentamente matura.Durante la stagionatura, il Parmigiano Reggiano acquista la sua tipica struttura granulosa, la frattura a scaglia, diventa friabile e solubile. Buonissimo, facilmente digeribile, estremamente ricco dal punto di vista nutrizionale, il Parmigiano Reggiano non perde occasione per eccellere.